PRIMI PASSI NEL BLOG PARAVIA

Acrosticando con la “Seconda A”

25 settembre 2009

Giocando con le parole abbiamo composto un acrostico

[Un acrostico è una poesia in cui le lettere (o le sillabe o le parole) iniziali di ciascun verso, lette in verticale,  formano un nome o una frase]

(lavoro di gruppo)

P2030948_Copia

S come scuola

E come esseri umani

C come tutti compagni

O come operazioni

N come nuove parole

D come doppie e difficile

A abbiamo nuovi compagni

A amici siamo tutti per la pelle

(composto dal gruppo classe)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

COL   PROPRIO  NOME (lavoro individuale) :

acrostico_sol

 

Annunci

5 commenti »

  1. Cara maestra Sandra, è proprio vero che non si finisce mai di imparare. Mi ha fatta entrare in un mondo affascinante e a me poco conosciuto.
    Grazie per il tempo che ha voluto dedicarmi.
    A presto e buon lavoro
    Silvia

    Commento di Silvia mamma di Anna — 18 novembre 2009 @ 00:00 | Rispondi

  2. CARA MAESTRA SANDRA DEVO DIRE CHE MI PIACE “ACROSTICARE”. NON SEMPRE MI RIESCE, MA VOLEVO DEDICARLE QUESTO:
    S sai
    A andare
    N nuotando
    D dentro
    R ruscelli
    A alpini

    UN CARO SALUTO A TUTTI VOI. A PRESTO E BUON LAVORO
    SILVIA

    Commento di Silvia — 30 ottobre 2009 @ 23:33 | Rispondi

    • Carissima Silva, mi rallegra vedere che il “gioco” degli acrostici l’ ha conquistata. Eh già, gioco per modo di dire, in realtà è un vero e proprio componimento poetico usato spesso dai nostri Grandi del passato.
      Di origini antichissime, l’acrostico fu coltivato nella poesia medievale, sacra e profana. Guido d’Arezzo ricavò il nome delle note musicali da un acrostico di un canto in onore di San Giovanni (in seguito la UT è stata modificata in DO):

      UT quaeant laxis
      REsonare fibris
      MIra gestorum
      FAmuli tuorum
      SOLve polluti
      LAbii reatum
      Sancte Johannes.

      Acrostici sono presenti nella Divina Commedia di Dante Alighieri (Purg. 12.25-63 e Par. 19.115-141), ma raggiungono il loro trionfo con l’Amorosa visione del Boccaccio: le iniziali del primo verso di ogni terzina formano tante parole che, scritte ordinatamente, formano tre poesie per un totale di 58 versi.

      La tradizione dell’acrostico è continuata fino ad oggi. Giovanni Pascoli ha dedicato acrostici alle sorelle, Eugenio Montale ha celato il nome di un’amica nelle iniziali dei versi di Da un lago svizzero, Edoardo Sanguineti ha scritto poesie il cui acrostico rende il nome del destinatario o parole-chiave. Se il nome (o il nome e cognome) che si vuol comporre è formato da 14 lettere, è possibile costruire sonetti acrostici, come hanno fatto il Boiardo e lo stesso Sanguineti (in onore dell’oulipiano Jacques Roubaud). Lewis Carroll dedicò un acrostico di sette terzine (21 versi) alla sua ispiratrice, Alice Pleasance Liddell (21 lettere).

      Un caro abbraccio a lei e alle sue bimbe

      Sandra

      Commento di Maestra Sandra — 31 ottobre 2009 @ 17:48 | Rispondi

  3. Grazie Silvia!
    Riesci
    Acrosticando a
    Zampillare
    Importanti
    Encomi

    Un caro saluto da me e dai miei “paperotti” che hanno gradito moltissimo i complimenti.
    Maestra Sandra

    Commento di Maestra Sandra — 19 ottobre 2009 @ 21:43 | Rispondi

  4. E’ SEMPRE UN PIACERE VEDERE NEL BLOG I VOSTRI LAVORI.
    DEVO FARVI I COMPLIMENTI !

    C complimenti
    I indiscussi
    A a
    O ognuno di voi!!!!!!!!

    HO PROVATO ANCH’IO A FARE UN ACROSTICO (CHE PAROLA DIFFICILE ).
    COMUNQUE SONO MEGLIO I VOSTRI !!!!!!!!!!!!
    CIAO SILVIA ( MAMMA DI ANNA 2 A MONTEBALDO)

    Commento di Silvia — 19 ottobre 2009 @ 20:50 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: